Come si diventa Criminologi?

indietro

Un criminologo può operare su più campi: investigativo, forense, penitenziario e clinico.
È una figura multidisciplinare e le attività che svolge si fondano su specifiche tecniche di analisi delle metodologie di esecuzione del crimine: è chiamato a individuare e ricostruire i fattori e le condizioni che hanno portato all’azione criminosa, valuta la pericolosità sociale del reo e di soggetti che potrebbero commettere reati, definisce i necessari interventi di rieducazione e assistenza psicologica. Inoltre, il Criminologo può occuparsi di ricerca scientifica e sicurezza, prestare consulenza agli organi di polizia, coordinare équipe per la difesa o per l’accusa sul piano processuale.

Una professione, quella del Criminologo, che affascina molto ed è spesso mediaticamente presente visto il sempre crescente fenomeno di spettacolarizzazione del crimine. Tuttavia, in Italia non è previsto uno specifico Albo.

Come si diventa, dunque, criminologi in Italia? Ne abbiamo parlato con Silvio Ciappi Psicologo, Psicoterapeuta, Criminologo clinico e Coordinatore scientifico del Master Criminologia, psicologia e psicopatologia forense di Giunti Academy.

Prof. Ciappi, la professione di criminologo non è regolata in Italia e non esiste uno specifico Albo. Dunque, come si diventa criminologi e che ruolo svolge questa figura?

Non esistono indirizzi accademici specifici ma, per chi predilige l’aspetto clinico della criminologia, è corretto orientarsi verso lauree in Medicina, Psicologia o Sociologia mentre è preferibile optare per una laurea in Giurisprudenza per chi invece preferisce dedicarsi allo studio della criminologia forense e investigativa.

Il mestiere del Criminologo va su due specifici aspetti: il primo è clinico e ha a che fare con tecnici che di solito provengono da un background di Medicina o Psicologia che svolgono, dopo una formazione post laurea in criminologia, attività di tipo clinico-forensi (come, ad esempio, l’effettuazione di perizie e consulenze in ambito civile o penale). L’altro versante è di tipo sociologico: in questo senso il criminologo è colui che elabora, analizza, propone politiche di intervento pubblico nell’ambito della prevenzione della criminalità.

Questo ultimo aspetto riguarda specialmente i Paesi di common law, soprattutto Inghilterra e Stati Uniti, dove la criminologia è un sapere critico di tipo sociologico-giuridico che studia principalmente l’efficacia dei sistemi penali e la loro risposta riguardo la prevenzione e la repressione dei delitti. 

Nella tradizione italiana, invece, la Criminologia nasce all’interno (anche accademicamente) della Medicina Legale e si porta tuttora dietro l’impronta medico-psicologica. 

Quali percorsi di formazione sono dunque funzionali a diventare Criminologo?

Come dicevamo, credo che sia importante avere una formazione di base completa – che sia in medicina, psicologia o giurisprudenza – e a questa unire una formazione post laurea in Criminologia. Anche altre lauree possono andare bene, come sociologia, scienze della formazione o lettere (ma, se si desidera effettuare attività di tipo clinico, occorrono lauree di tipo medico o psicologico). Queste lauree possono essere utili, ad esempio, per entrare a lavorare come esperti negli Istituti penitenziari, oppure come giudici onorari nei Tribunali per i minorenni o nella Magistratura di sorveglianza così come nei Tribunali ordinari.

Una formazione in Criminologia è comunque un buon viatico anche per chi desidera lavorare nelle forze di polizia o lavorare nell’ampio settore della sicurezza, così come nei Centri Antiviolenza, nei Centri per minori. È, diciamo, una specializzazione che può arricchire il bagaglio professionale di chi lavora con minori a rischio, in Comunità di recupero, con un particolare tipo di disagio e di utenza.

Quale esperienza occorre aver maturato per essere riconosciuti e operare come Criminologi?

Ovviamente oltre alla laurea base, è importante seguire un master o un’altra formazione post-laurea che consenta di acquisire una serie di insegnamenti fondamentali, di tipo giuridico, clinico, sociologico e poi strettamente criminologico.

Una formazione post-universitaria dovrebbe contemplare tutte quelle materie come la psicologia giuridica e forense, il colloquio clinico-forense, la vittimologia, la sociologia criminale, elementi di diritto, la psicopatologia forense, le tecniche di gestione dei conflitti, la criminologia critica e narratologica indispensabili per una reale preparazione scientifica.

Presso ogni Tribunale è istituito un Albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio del Giudice (CTU). Coloro che sono interessati all’iscrizione all’Albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio (settore civile) e dei Periti d’Ufficio (settore penale) nel proporre domanda al Presidente del Tribunale, devono dimostrare di essere in possesso di una comprovata e particolare esperienza tecnica nel settore professionale di riferimento.

Le commissioni istituite presso i Tribunali per la nomina dei CTU e dei Periti valutano il background curriculare del candidato tenendo in considerazione il percorso accademico, la formazione specialistica nelle materie di competenza, eventuali pubblicazioni settoriali, incarichi di docenza, impieghi presso enti pubblici o privati in qualità di esperti, partecipazione come relatori a convegni, seminari etc. etc. 

Ritengo che un percorso specialistico post laurea possa concorrere favorevolmente alla valutazione del CV del candidato che ha seguito un piano di formazione post-laurea in criminologia credibile, fatto, ad esempio, di docenti con elevati standard scientifici, che abbiano pubblicato libri e studi rilevanti nel loro settore ad esempio. 

Ho scelto di essere Direttore Scientifico del Master Criminologia, Psicologia e Psicopatologia forense di Giunti Academy perché è, innanzitutto, uno dei pochissimi Master completi, perché ha i massimi esperti del settore come docenti e perché permette di avere una copertura totale di tutti gli ambiti di interventi operativi della figura del Criminologo. Il linguaggio utilizzato è accessibile a tutti perché abbiamo privilegiato la semplicità dei contenuti e vengono trasmesse conoscenze pratiche soprattutto attraverso case studies e simulazioni, per trasmettere contenuti e concetti poi concretamente elaborati nella pratica quotidiana del Criminologo.

 

scopri di più sul Master Criminologia
Giunti Academy
school of management
16260861006
Giunti Academy Logo
  1. Homepage
  2. News & Blog
  3. Come si diventa Criminologi?
tutte le news prev next
News & Blog
Questo sito utilizza i cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie.